facebook          youtube        issuu

IMG 2794Lo scorso 26 aprile 2017, Il Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa ha ospitato una ventina di studenti provenienti dal Corso di Laurea in Agro ingegneria, Dipartimento Scienze Agrarie e Forestali presso l’Università di Palermo, per spiegare e mostrare loro l’attività di irrigazione del consorzio, con particolare riguardo ai piccoli/medi impianti in gestione e all’attività agricola presente nella Val di Cornia. Nell’ambito di tale incontro si è presentato, poi, il progetto LIFE Rewat, riguardante la gestione sostenibile delle acque nella bassa Val di Cornia, attraverso la riduzione della domanda idrica, la ricarica della falda e la riqualificazione fluviale ed in particolare ci si è occupati dell'impianto di subirrigazione realizzato su una coltivazione di carciofi di una azienda agricola locale. L'incontro dopo il saluto del Presidente del Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa Giancarlo Vallesi, si è articolato in un momento informativo in aula alla presenza dei Dirigenti del Consorzio Dott. Alessandro Fabbrizzi, responsabile del Progetto, e Dott. Roberto Pandolfi responsabile dell'Area Manutenzione dell'Ente e in un secondo momento operativo con la visita guidata dal Ricercatore della Scuola Sant'Anna di Pisa il Dott. Giorgio Ragaglini proprio sull'impianto di subirrigazione realizzato nel Comune di Campiglia M.ma.

L'impianto di subirrigazione al quale hanno lavorato il Consorzio di Bonifica e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, rappresenta un esempio innovativo e virtuoso di irrigazione destinata all'agricoltura, controllata e gestita anche in remoto, in funzione delle condizioni meteorologiche, dell'umidità presente nell'aria e di una serie di parametri che condizionano il fabbisogno di acqua delle colture. “Un lavoro importante che il Consorzio 5 Toscana Costa sta portando avanti con la collaborazione di Asa, Scuola Sant'Anna di Pisa e Regione Toscana con l'obiettivo di realizzare interventi dimostrativi innovativi che trasformino l'approccio sulla gestione e l'utilizzo dell'acqua, salvaguardando il territorio e la risorsa stessa – ha dichiarato il Presidente dell'Ente Giancarlo Vallesi – aver ospitato giovani studenti universitari ha rappresentato per noi un'importante occasione di condivisione e confronto che ci auguriamo possano ripetersi ed allargarsi anche ad altri soggetti interessati, come del resto sta avvenendo considerate le recenti visite da parte di alcuni agricoltori, organizzate da una Azienda locale del settore irriguo in collaborazione con una azienda leader nel settore che produce soluzioni sostenibili ed innovative per l'irrigazione a goccia, con sede in Israele.” A guidare ed illustrare l'intervento realizzato il Geometra Giancarlo Guazzi responsabile del Servizio Irriguo del Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa. “La visita all'impianto di subirrigazione ha suscitato un notevole interesse da parte degli agricoltori presenti – ha dichiarato il tecnico - che hanno potuto apprezzare e verificare sul campo l'effettivo risparmio irriguo e di utilizzo dei fertilizzanti nonché, visto l'interramento delle manichette, la possibilità di rendere più celeri le lavorazioni agrarie.”

Galleria fotografica

gallery_bottomgallery_bottomgallery_bottomgallery_bottomgallery_bottomgallery_bottomgallery_bottomgallery_bottomgallery_bottom

Contatti

 Indirizzo: Via degli Speziali, 17 - Loc. Venturina Terme - 57021 Campiglia Marittima (LI)

Telefono: (+39) 0565.85761 - Fax (+39) 0565.857690

Web: www.cbtoscanacosta.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.